ANMICATTIVITANORMATIVELINKINFO  
Archivio News


2006

2007




ANMIC I ATTIVITA' I NEWS I NORMATIVE I LINK I INFO

HOME



Scuola
Critiche al taglio degli insegnanti di sostegno
12 settembre 2007







Prima l'annuncio negli ultimi mesi dello scorso anno scolastico, poi le prime reazioni delle associazioni dei genitori nei mesi estivi, ora il taglio del monte-ore degli insegnanti di sostegno divenuto realtà.
Quello che si annuncia come uno dei più critici fronti di protesta dei prossimi mesi è esploso in tutta la sua forza con il suonare della campanella del nuovo anno scolastico.


La riduzione degli insegnanti di sostegno sta scatenando l e ire di genitori dei bambini disabili , sindacati, associazioni di categoria ma anche il mondo della scuola tutta che si sente penalizzata e retrocessa ad una situazione che ormai sembrava appartenere al passato.

Ci si chiede e la domanda appare più che giustificata, perché i tagli debbano partire dal decurtamento del servizio riservato ad una categoria di persone, i bambini disabili, che invece dovrebbe essere tra le più tutelate.

Si risponde che probabilmente in passato si è esagerato in un' attribuzione di ore di sostegno, a parere del ministero della Pubblica istruzione, esagerata rispetto ai reali bisogni dell'utenza.

Le associazioni ribattono che se c'era da tagliare la spesa si poteva partire da un comparto scolastico diverso o, meglio ancora, da un settore diverso dalla pubblica istruzione.

Toccare la scuola, e soprattutto la scuola che si occupa dei più deboli, non appare propriamente come una decisione felice.

Bisognerebbe ricordarsi che stiamo parlando del diritto allo studio, diritto riconosciuto dalla Costituzione.

Riportiamo in allegato il documento inviato in data 12 settembre u.s., all'ufficio della Pubblica Istruzione USRV Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto dal ns. Vicepresidente Avv. Francesca Stivan e controfirmato dal nostro Presidente Provinciale Dott. Paolo Polazzo, sulla grave situazione nella provincia di Vicenza, ancor più penalizzata, di altre province venete.

>> visualizza il documento